Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘crociate’

Come nelle favole.

Ci voleva il canto del principe a risvegliare questo blog dal suo beato riposo.

Idolo delle signore di mezza età e delle loro pellicce di visone, il piccolo Savoia ha sbancato l’Ariston assieme al figlioccio di turno della De Filippi, a ribadire ancora una volta chi comanda oggi in tv, nella musica e nel Paese.

Parlare male del brano “Italia amore mio” è davvero sparare sulla croce rossa. Mi limito a due parole: è il più incredibile e riuscito manifesto della peggiore Italia che conosciamo, sfacciatamente ipocrita e senza vergogna, carico di odiosi buoni sentimenti nazional-popolari, luoghi comuni e miseri miti. E’ lo sporco della pulizia, un gigantesco annegamento della profondità del Paese nelle acque stagnanti di un paternalismo monarchico di cui davvero non sentivamo la mancanza.

Ci resta solo un’arma di difesa: la satira e la parodia.

Almeno per ora.

Guardate il video qui sopra 🙂 (thanks to Solopersapere)

Annunci

Read Full Post »

“Per me non c’è alcun dubbio che a suo modo le abbia amate e che aveva ragione ad amarle tutte. Nessuna si equivale, ciascuna ha qualcosa che le altre non hanno, qualcosa di unico e insostituibile” (L’uomo che amava le donne – 1977)

Lasciate aperta questa finestra con il passo di Truffaut e fatevi un giro su corriere.it, repubblica.it oppure, se avete fegato, accendete la tv e guardate come vengono rappresentate le donne nel nostro paese.

1977-2009

Riparliamone. Dice la Cortellesi.

Anni di educazione televisiva e ora di educazione governativa ci hanno propinato modelli femminili di tutto rispetto: dall’ebete maggiorata di Drive-In, alle vallete sceme di Sanremo fino ad arrivare a una nuova specie: le crociate della libertà. Ma libertà di cosa? Di starsene chiuse in casa a guardare Uomini e Donne? Di farsi eleggere al Parlamento Europeo dopo aver partecipato al Grande Fratello?

Ed eccolo. Il ministro delle Pari Opportunità. Il messaggio è fin troppo chiaro. Le pari opportunità fra uomo e donna passano dai centimetri sottratti ai vestiti nei calendari.

Concludo come avevo iniziato, con una citazione di Truffaut ma questa volta ho una dedica speciale: alle crociate della libertà.

Read Full Post »